Ancora un ultimo passo

Vai al preventivo

Bertinoro

I luoghi e le opere

 

In posizione panoramica, a dominare piacevolmente la Via Emilia tra Cesena e Forlì,  Bertinoro è situato sulle pendici di un colle di Monte Maggio. Ieri ed oggi noto  per i suoi vigneti ed i suoi mitici vini ("Albana" in primis), già esistente nel  secolo XI con il nome di "Castrum Cesubeum" fu sede di contea, poi contesa da  cesenati, forlivesi, riminesi. Nel 1558 passò nei territori dello Stato della  Chiesa. Bertinoro conserva ancora, in buona parte l'aspetto medioevale. Vicende  storiche riecheggiano tra le antiche e strette via e le vecchie mura, tra cui il  ricordo di una Bertinoro ebraica legata allo studioso biblico Ovadià, che visse  alcuni anni a Bertinoro, tra 1400 e 1500 prima di trasferirsi a Gerusalemme.

 

Ovadià Ben Avraham Yarè, da Bertinoro, importante esponente degli studi biblici,  non si dimenticò della sua terra d'origine (nacque a Bertinoro intorno al 1450)  e nei suoi carteggi non a caso paragona i vigneti della sua cittadina natale a  quelli di Gerusalemme. Assurta nel tempo al simpatico rango di "capitale  dell'ospitalità romagnola", Bertinoro oggi non solo è sede di vivaci attività di  imprenditoria diffusa e di eccellenze in campo vinicolo, ma anche del Centro  Residenziale di Formazione, sede estiva dell'Università di Bologna e di Romagna.  Il "cuore" di questo Centro è stato rispettosamente ricavato nella Rocca  millenaria.

 

La mitica Albana

 

La leggenda racconta che Gallia Placidia, assaggiato un sorso di dolce albana  abbia detto: "Sei degna di berti in oro". Leggenda a parte, l'albana di  Bertinoro, delizioso "nettare" di color biondo è giustamente considerata uno dei  migliori vini italiani, insieme ai suoi confratelli Sangiovese, Trebbiano e  Pagadebit.

 

Bertinoro è un inno al buon vino, per le aziende, per le sue feste al  tempo della vendemmia. Un artistico "monumento al vignaiolo", ed una artistica  campagna dedicata all'albana di Romagna sono anch'essi segni della vocazione di  questo dolce colle. Un sommesso consiglio: se il robusto sangiovese "chiama" la  piadina, l'albana "chiama" la ciambella: è un bere, e un mangiare, davvero  squisito.

 

La storia dell'anella

 

Ben altra storia, rispetto alla "colonna infame" di manzoniana memoria, la  "colonna delle anella" è il simbolo dell'ospitalità di Bertinoro e della  Romagna. È una tradizione bella e curiosa. Si racconta dunque che anticamente le  famiglie nobili della cittadina si disputassero accanitamente, per motivi di  ospitalità, o di prestigio, i forestieri che sostavano.

 

Per porre fine alle  dispute, intorno al 1300, fu dunque eretta una Colonna con tanti anelli quanti  erano le famiglie del tempo. Il forestiero che attaccava il suo cavallo ad uno  degli anelli, era ospite della famiglia corrispondente. Rimossa per "lavori in  corso" del 1500 e poi dimenticata, la Colonna fu ritrovata, a pezzi, durante  altri lavori riguardanti il Palazzo Comunale.

 

Ritrovate le antiche fondamenta,  nell'alta e centrale Piazza della Libertà, la Colonna fu ricostruita, com'era e  dov'era, per volontà della cittadinanza e con il concorso di tutta la Romagna,  il 5 settembre del 1926. Da allora ogni anno, la prima domenica d| settembre, si  tiene la Festa dell'Ospitalità. Un apposito Comitato sceglie gli ospiti e questi  dovranno lasciare non il cavallo, ma il loro biglietto in uno degli anelli. I  forestieri non sanno di chi saranno ospiti, in questa piacevole lotteria della  buona ospitalità, ma sono certi di trovare piatti e libagioni indimenticabili in  buona compagnia.

Torna agli articoli

Richiedi un preventivo gratuito
Miglior prezzo sempre garantito

1 ingresso gratuito a persona, nel parco Acquatico Atlantica Park di Cesenatico, con scivoli, giochi d’acqua e grande piscina delle onde.
A partire da:

49.00
Richiedi info
  1. Elena Ferroni
    01-09-2018 . Google
      Belle e spaziose le stanze, pulito, cibo buono e scelta molto varia. Non ultimo molto cordiale e gentile il personale.
  2. Guido
    01-07-2018 . Booking
    Colazione fantastica! Aria condizionata con split perfetta
  3. Alessandro L
    01-06-2018 . Tripadvisor
    Camere molto pulite,personale professionale e disponibile,una buona cucina con piatti fuori menù da scegliere senza sovrapprezzo,sono stato qui per la seconda volta in 2 anni per la partecipazione alla Novecolli,ci tornerò e lo consiglio,è come essere a casa,anzi meglio
  4. Annakia
    01-08-2018 . Tripadvisor
    Alloggiavamo nella dependance, quindi non direttamente all'hotel ma in una struttura appena rimodernata a circa 100m dall'altro lato della strada. La camera tripla era grande con tutti i comfort, come aria condizionata, cassaforte e phon. Per tutti i pastii ci recavamo all'hotel Michelangelo e devo dire siamo rimasti semplicemente sbalorditi. Il Maitre ed i camerieri sempre gentili e molto disponibili, il men& ...
  5. Vincenzo E
    01-09-2018 . Tripadvisor
      Quarto anno in questa struttura. Semplicemente comoda, accogliente con personale all'altezza delle recensioni. Famiglia Dalmo sempre gentile e attenta alle esigenze del cliente. Consigliatissima soprattutto per famiglie con bambini